Vai ai contenuti

Riaccensione nelle gare FAI in Italia

Competizioni > Integrazioni al regolamento



RIACCENSIONE NELLE GARE FAI IN ITALIA


AGGIORNAMENTO IMPORTANTE DEL 21 MARZO 2017

Vi starete chiedendo per quale motivo nelle gare Fai la riaccensione sia vietata.
Per le gare Internazionali che si svolgono in Italia abbiamo dialogato con  i responsabili dei circuiti sportivi di cui fanno parte, Eurotour Contest, Intertour e Fai World Cup, ma lo abbiamo fatto solo dopo aver ricevuto il conforto del parere positivo dell’Aero Club D’Italia.
Ci abbiamo lavorato prendendo contatti diretti con i referenti cercando supporto e consenso, per fortuna siamo stati ascoltati ricevendo il via libera alla norma locale che ammette la riaccensione, ma solo a certe condizioni.

Francamente, se credevo che sarebbe stato possibile far accettare ad Eurotour ed Intertour questa regola locale, non ero per nulla sicuro di come l’avrebbero vista in Fai.
Abbiamo cominciato a dicembre 2016 a sondare il terreno e dopo aver seguito consigli ed indicazioni da parte di tutti quanti gli organi coinvolti, alla fine solo pochi giorni fa siamo riusciti a far capire le nostre motivazioni ed a far accettare l’opzione di riaccensione anche in Fai, è stato realmente un gran successo!

AMRT (altimetri)

Per ricevere il via libera dalla Fai, abbiamo contattato i produttori ed effettuato diverse prove, per ora sono stati ammessi solo i seguenti device e relativi firmware che permettono la riaccensione:

• Altis Aerobtec con firmware RCEV-8_1
• Rc Electronics Multi 2 con firmware FAI v. 4.15

In questi firmware non si possono variare parametri come richiede la norma Fai, è possibile solo decidere di avere la riaccensione di emergenza.

Naturalmente se non si vuole rischiare una lettura a zero e conseguente annullamento del lancio e si preferisce usare i firmware e device “Fai” non c’è nessun problema, non ci sono obblighi di nessun tipo.

E’ importante sottolineare che questo fatto crea un precedente molto importante per la valutazione di una eventuale modifica del regolamento internazionale nel prossimo futuro. Credo comunque che sarà molto importante portare a termine le gare Italiane senza problemi in modo da avere delle verifiche reali delle scelte effettuate.



Bologna 21 marzo 2017

Saluti e grazie a tutti
Massimo Verardi



Torna ai contenuti