Vai ai contenuti

Archivio news

Altro
Archivio News:

  

[30/12/2018]


STAGIONE 2019, GRANDI CAMBIAMENTI,
NUOVE REGOLE IN COPPA ITALIA, DATE...

Grazie, grazie ai gruppi, alle persone ed agli sponsor che hanno permesso di svolgere la stagione 2018!
Si sono disputate 2 competizioni Internazionali, il Campionato Italiano in Prova Unica e ben 6 competizioni di Coppa Italia oltre alla Finalissima!
Ringraziamo per il patrocinio del Campionato Italiano e le due gare Internazionali l’AeC Vo.LI, per l’organizzazione i gruppi di Forlì Villafranca, il gruppo CR.RC di Cremona, il gruppo di Carisio, La Fenice di Rimini, il gruppo Aquilae di Vigarano Mainarda e il gruppo GMP di Prato che ha organizzato una gara di Coppa ma anche la finale su due giorni in modo magistrale.
 
Non citiamo i singoli ma vogliamo davvero dire grazie a tutti di cuore per la disponibilità e per il grande lavoro operativo svolto a beneficio di questa comunità di sportivi appassionati.
 
E poi va detto che nei week end liberi dalle gare in Italia siamo andati in tanti e tante volte all’estero a competere nelle gare Eurotour, a Trnava e abbiamo anche partecipato al primo Campionato Europeo della Categoria con buoni risultati.
 
È stato un anno che è letteralmente volato via volando, spesso in posti diversi con amici diversi e ora che la stagione è finita già pensiamo alla prossima stagione 2019 nella quale apporteremo qualche modifica al regolamento della Coppa Italia sia nelle competizioni che nella finale.
 
Va tutto a gonfie vele, siamo sempre in tanti e quindi perché cambiare? Proviamo a condividere quanto sta a monte delle decisioni, abbiamo 46 classificati ma in realtà sono meno di 35 quelli che hanno partecipato con continuità e questo malgrado ci sia una importante riffa di fine anno e gli appuntamenti siano distribuiti durante la stagione, chi ha partecipato proveniente da altre categorie di volo elettrico non ha insistito e non è poi ritornato.
 
Dobbiamo da subito fare in modo che la categoria sia meno estrema e far sì che per tutti i piloti, anche i meno bravi e agguerriti, le gare di Coppa siano un bellissimo confronto competitivo in compagnia, un momento di crescita, condivisione ed aggregazione. Chi è più competitivo ed aggressivo dovrà affrontare le gare con maggior senso sportivo e rispettando di più chi partecipa solo per passare una bella giornata in compagnia.
 
Riteniamo utile fare un richiamo generale a una maggior sportività, correttezza e rispetto reciproco, abbiamo visto crescere la tendenza a comportamenti che non possiamo condividere e accettare, la gara è una gara individuale nella quale ognuno dovrebbe fare del suo meglio in ogni lancio, senza condizionare la gara altrui. Ci sono stati molto spesso dei comportamenti che seppure innocenti e in buona fede vanno contro il regolare svolgimento della gara.
 
Pensiamo che non è corretto cercare di influenzare la classifica con giochi al sacrificio di un componente del team o alla “o la va o la spacca” concordati di volta in volta per condizionare il punteggio di un avversario o un pilota che non appartiene al proprio entourage o non ci sta simpatico.
 
Inoltre, quando un pilota ha dei punteggi poco soddisfacenti spesso si mette a volare cercando l’exploit, tanto poi riaccende e salva il modello. Attenzione, prima o poi ognuno di noi avrà bisogno di tutti quanti gli altri e con questi comportamenti non si ottiene nulla di buono, nessuno è così bravo da poterseli permettere e alla lunga si pagano cari, sui propri risultati. Resta inteso che ognuno fa come vuole e gestisce come gli pare la sua strategia di gara, ma ricordo che nelle gare estere sarà molto difficile trarne giovamento e oltretutto sminuisce il valore di chi ne dovesse, consapevolmente o meno, ricevere un vantaggio.
 
Per questo ed altri motivi abbiamo pensato che dalla stagione 2019 le gare di Coppa Italia dovranno seguire delle regole differenti, con l’obiettivo di migliorare alcuni aspetti che sono al momento sottovalutati, i Fai dovranno fare dei sacrifici e impegnarsi di più, tocca a loro dare il meglio per la crescita di tutti quanti.
 
Il primo cambiamento è che nelle gare di qualificazione verrà messo un limite di quota inferiore uguale per tutti.
 
Ai fini del punteggio abbiamo tre variabili, il tempo, la distanza di atterraggio e la quota, vorrà dire che ogni lancio valido in cui il concorrente avrà registrato una quota minore di 60,00 metri, gli verranno comunque computati 60 metri e che il mille verrà giocato sul tempo e sull’atterraggio.
 
Pensiamo con questi cambiamenti di non esasperare inutilmente le gare di Coppa, nella finale A invece spegnete alla quota che vi piace ed avrete il punteggio corrispondente, nella finale B resta il limite dei 60 metri. Vogliamo anche fare in modo che i modelli restino competitivi più a lungo permettendo a chi non vuole cambiarli ogni anno di essere ugualmente alla pari degli avversari.

Il secondo cambiamento è che i piloti Fai dovranno rinunciare a poter riaccendere il motore, in questi due anni si è notato che nelle gare internazionali ad alcuni crea un certo “fastidio ed imbarazzo” non poter riaccendere, inoltre spesso si abusa di questa regola e si riaccende per poi continuare il volo rendendo illeggibile la situazione a chi ancora sta volando e avrebbe il diritto di finire il suo volo senza dover tener di conto di chi ha punteggio zero , la norma dice che si dovrebbe atterrare con celerità e sarebbe bene avvertire gli altri piloti in volo della avvenuta riaccensione. Restiamo convinti che sia meglio poter riaccendere ma dobbiamo arrenderci alla realtà dei fatti che dicono il contrario, evidentemente va bene fino ad un certo livello, da lì in poi no.
 
La combinazione tra la quota minima e la mancanza della riaccensione dovrebbe portare i piloti a un maggior concretezza nell’affrontare la Gara e la combinazione tra i 60 m e la mancanza di riaccensione circoscrive il rischio a livelli accettabili per tutti.
 
Argomento Giroscopi ed altra elettronica, in Coppa Italia non si potranno utilizzare. Non si potranno utilizzare ammennicoli elettronici oltre servi, riceventi, batterie, regolatori, motori ed AMRT, la telemetria resta ammessa solo per verificare il valore del segnale e la tensione delle batterie.
 
Dopo la riunione della Ciam di aprile sapremo se i giroscopi verranno vietati o meno, nel caso non vengano vietati vedremo se permetterne l’uso temporaneo e mirato.
 
Con queste decisioni vogliamo ribadire che la Coppa Italia ha valore promozionale e di avvicinamento alla F5J Fai, le restanti regole rimangono le stesse che già conoscete, le modalità di svolgimento, i cronometraggi, tutto resta uguale come ormai facciamo da qualche anno e che ben funziona grazie alla collaborazione di tutti quanti.

Alla Coppa Italia accetteremo iscrizioni anche di piloti non Italiani, ben vengano amici stranieri a confrontarsi con noi, in ogni caso non potranno disputare la finale e partecipare alla eventuale riffa di fine anno.
 
Nel 2019 verranno organizzate due gare internazionali come di consueto, e il Campionato Italiano in prova unica su due giorni.
 
Se nelle gare di Coppa si svolgeranno i flyoff i punteggi saranno normalizzati assegnando 1000 punti al vincitore e gli altri di conseguenza, suggeriamo con decisione agli organizzatori di svolgere le gare con i flyoff e invitiamo i concorrenti a valutare con positività tale modalità di svolgimento, è vero che si faranno meno voli ma anche che in questo modo potrete prepararvi al meglio e crescere.

La Coppa Italia 2019 avrà sette gare utili ai fini del punteggio, ma solo tre saranno conteggiate per accedere alla Finale, in modo da non costringere i concorrenti a troppe trasferte.

Ai fini della Classifica di Coppa Italia 2019 non sono valide le gare di Campionato Italiano o Eurotour Contest che si svolgono in Italia.
 
La finale si svolgerà nello stesso identico modo in cui si è svolta quest'anno, due flyoff A e B cui accederanno rispettivamente i primi 12 classificati presenti (A) ed i secondi 12 presenti (B).

 
La Coppa Italia 2019 si disputerà indicativamente con questo calendario:
 
        • 10 marzo, Lodi
        • 31 marzo, Vigatto
        • 5 maggio, Prato
        • 2 giugno, Rimini
        • 7 luglio, Cremona
        • (...) settembre, Torino
        • 5-6 ottobre , finale Vigatto
             
Le gare Internazionali Eurotour Contest e Fai World Cup sono queste:
 
        • 13/14 aprile, Carisio
        • 18/19 maggio, Vigarano Mainarda
   
Campionato Italiano Fai:
 
        • 15/16 giugno, Vigarano Mainarda

 
Saluti a tutti e mi raccomando,
bisogna volare di più ed atterrare meglio!!


[08/10/2017]

CARI AMICI E PILOTI F5J FAI...

Innanzi tutto grazie agli sponsor ed a  tutti coloro che hanno collaborato allo svolgimento della stagione F5J 2017.
I commenti sulla stagione trascorsa li approfondiremo in seguito, adesso vogliamo parlarvi del futuro prossimo, quello che comincia tra pochi giorni.

Grande successo nella stagione 2017, oltre 50 piloti classificati in Coppa Italia di cui una quarantina hanno partecipato ad almeno tre gare, inoltre moltissimi piloti hanno partecipato a gare all'estero, questo è un indice di fiducia nella Categoria F5J,  per non perdere il ritmo, ricominciamo subito la stagione 2018 con una gara in ottobre 2017 e per di più su un nuovo campo, quello di Villafranca e speriamo di aggiungere altri campi nella definizione della stagione.

Vogliamo ribadire che Coppa Italia ha valore promozionale e di avvicinamento alla F5J Fai, le regole restano le stesse che già conoscete, le modalità di svolgimento, la riaccensione, i cronometraggi, tutto resta uguale, come ormai facciamo da qualche anno e che ben funziona grazie alla collaborazione di tutti quanti.

Confermo che accetteremo iscrizioni anche di piloti non Italiani, ben vengano amici stranieri a confrontarsi con noi, in ogni caso non potranno disputare la finale e partecipare alla eventuale riffa di fine anno.

Nel 2018 verranno organizzate due gare internazionali come di consueto, una a Vercelli ed una a Vigarano Mainarda, la novità importante è che avremo il Campionato Italiano in prova unica su due giorni, si svolgerà a Vigarano Mainarda a metà maggio.

La Coppa Italia 2018 avrà sette gare utili ai fini del punteggio, ma solo tre saranno conteggiate per accedere alla Finale, in modo da non costringere i concorrenti a troppe trasferte ed a consentire anche a chi avesse degli impedimenti personali di poter competere equamente. La finale si svolgerà nello stresso identico modo in cui si è svolta quest'anno, due flyoff A e B cui accederanno rispettivamente i primi 12 classificati presenti (A) ed i secondi 12 presenti (B).

La Coppa Italia 2018 si disputerà seguendo indicativamente questo calendario.

Per definire le date precise del Calendario aspetteremo le date delle gare Eurotour in modo da favorire e di incentivare la partecipazione numerosa alle gare estere dove qualcosa si impara sempre e si rafforza il gruppo.

Saluti a tutti e mi raccomando, bisogna volare di più ed atterrare meglio!!

F5J Italia (Verardi-Zubalic-Crivellaro)
 
[01/08/2017]
29-30 LUGLIO, WEEKEND DI GARA A VIPAVA

UN BREVE RESOCONTO DI COME E' ANDATA DAL NOSTRO CAPOSQUADRA MAX VERARDI:
La voglia di confrontarsi del Gruppo F5J Italia ci spinge ad andare almeno una volta ogni mese all’estero per partecipare ad una gara Internazionale , questo è un fattore molto importante di crescita ed un collante molto forte per il gruppo.
Infatti siamo riusciti a far capire che ci dobbiamo sempre confrontare con i migliori e che dobbiamo muoverci se vogliamo crescere, l’anno prossimo si disputerà il primo Campionato Europeo della categoria e vogliamo essere competitivi.
Questa volta siamo andati a Vipava (Vipacco) a casa degli amici sloveni dove si è svolta una prova del circuito Eurotour Contest e Intertour F5J,  il Direttore di gara lo ha fatto il nostro Marco Zubalic  che per questa volta ha vestito la maglia slovena, gestendo la gara in modo perfetto assieme al numeroso gruppo di ragazzi e ragazze che lo hanno aiutato.
Il meteo è stato molto variabile, ci sono stati lanci dove solo 2 o 3 concorrenti hanno finito il volo, gli altri sono stati troppo fiduciosi o si son fatti ingannare dal campo, Vipava è un campo molto selettivo e difficile.
Abbiamo avuto quasi sempre il sole e un dolce venticello che a volte rinforzava con decisione, e non troppo caldo, è stato un soggiorno piacevole e sereno in confronto al caldo che c’era in Italia.
Iscritti  10 piloti, abbiamo lottato e ben figurato malgrado qualche episodio non fortunato, uno su tutti quello capitato a Manuel Porta che dopo 5 minuti di volo ha perso il contatto radio con il suo Maxa Windy che ha volato da solo per oltre 20 minuti, pensavamo fosse perso o distrutto ma invece con l’aiuto di un ultraleggero è stato ritrovato Integro, ancora non conosciamo la causa della mancanza di controllo, comunque nella sfortuna è finito tutto bene.
Alla fine della tornata di lanci eliminatori che ha impegnato tutta la giornata di sabato e la mattina della domenica  abbiamo due piloti qualificati nei flyoff per potersi giocare la vittoria, Tommaso Bebi e Marco Salvigni, due giovani piloti ma espertissimi in quanto hanno sempre volato con alianti e da sempre praticato f3j o f5j , per inciso Marco Salvigni nel 2016 ha vinto la medaglia di argento a squadre in f3j ed il 5 posto individuale proprio a Vipava ai Campionati Mondiali di f3j.
Due piloti, due strategie diverse nel flyoff, Bebi aggressivissimo come durante tutta la gara ha forzato giocando il tutto per tutto ma non ha avuto fortuna, Salvigni un poco più conservativo invece si è classificato al terzo posto.
Tommaso, sei grande e ti rifarai, bravo comunque.
Vincitore strameritato Primoz Rizner, sloveno, forse il miglior interprete della categoria al momento attuale.

Ci si vede in Slovacchia a Dubnica fra due settimane.


[03/03/2017]

IL SITO f5j.it CRESCE!


DA OGGI E' ON LINE IL NUOVO SITO WEB, sono numerose le novità contenute in questa nuova release 3.0 del sito:

GRAFICA, più moderna e pulita, ma questa è solo la novità più evidente!

PIU' SOCIAL, ora la pagina facebook di F5J Italia, recentemente creata è direttamente consultabile dal sito web, in questo modo le news sono fruibili sia dalla home che direttamente da facebook.

POLIGLOTTA, grazie a Google Translate, ora tutto il sito è traducibile istantaneamente in moltissime lingue, è sufficiente selezionare quella desiderata, tramite il banner posto in alto a destra ed il gioco è fatto.

ISCRIZIONI IN TEMPO REALE, ora iscriversi ad una gara è ancora più facile, una volta inseriti i propri dati si viene caricati nel database che aggiorna direttamente la pagina degli iscritti, senza più attese o ansie!

FOTOGRAFIE E VIDEO ILLIMITATI E CONDIVISIBILI, il sito si appoggia a google foto, quindi a mano a mano che le foto arrivano dai vari utenti, potranno essere caricate anche dal campo di gara stesso, semplicemente con uno smartphone. Una volta on line, ognuno potrà condividerle e commentarle.

Per ora basta così, ma il futuro potrebbe riservare altre gradite novità... ;-)


[05/01/2017]

ANNO NUOVO, VITA NUOVA

UNA IMPORTANTE NOVITA' PER LA CATEGORIA F5J

Nonostante fosse da tempo nell'aria, mancava l'imprimatur da parte
dell'Aero Club D'Italia.
Adesso è ufficiale, dal 2017, Massimo Verardi è stato nominato dal Consiglio Federale, nuovo Caposquadra e Responsabile della Categoria F5J.
E' doveroso ringraziare Giuseppe Generali per il fondamentale lavoro di cui si è fatto carico fino ad oggi, ed augurare a Massimo di poter svolgere al meglio il suo importante incarico, in un ambiente sereno e di condivisione.
Certi che saprà valorizzare efficacemente ad ogni livello, lo sviluppo sportivo della F5J Italia.
Vai Max facci sognare in grande!


[12/10/2016]

UNA NUOVA STAGIONE E' ALLE PORTE...

CARI AMICI E PILOTI F5J FAI; Innanzi tutto grazie, un grande grazie a tutti coloro che hanno collaborato in ogni maniera al perfetto svolgimento della stagione F5J 2016, i commenti sulla stagione trascorsa li approfondiremo in seguito, adesso vogliamo parlarvi del futuro prossimo, quello che comincia tra meno di un mese.

Non ringraziamo i singoli perché son tante, tantissime, le persone che hanno aiutato e dato un contributo, ma ci preme rinnovare loro i nostri ringraziamenti.
Ogni volta che pensiamo a quel che è saltato fuori ci diciamo che sarà impossibile far di meglio, 40 classificati in Coppa Italia, moltissimi hanno partecipato a gare all’estero, ma ci proviamo no?


Son passati ormai 5 anni da quando con la collaborazione di Francesco Meschia ed altri abbiamo tradotto e redatto il regolamento F5J italiano, adattandolo in pochi punti alla nostra realtà locale, sembra ieri, non c’era nulla o quasi su cui ipotizzare un futuro, eravamo pochi appassionati visionari e basta, non c’erano nemmeno gli altimetri ma solo delle idee su come realizzarli.
Ma veniamo a noi, qui ed ora.
Dopo un minimo di confronto rispetto a cosa fare per non perdere l’inverno e ritrovarci a dover iniziare una nuova stagione nel 2017, assieme a Marco Zubalic abbiamo deciso di cominciare già adesso la stagione sportiva 2017, la tendenza internazionale è quella di non fermarsi durante l’inverno e di iniziare la stagione successiva senza pause subito dopo la conclusione di quella precedente.
Il clima spesso favorevole e il fatto che in ogni Paese si svolgessero gare “invernali” hanno di fatto indicato il percorso, se i concorrenti sono disposti a spostarsi per una delle tante gare invernali minori perché allora non continuare a fare le gare che contano?

Di certo impareremo qualcosa di nuovo e resteremo in contatto tra noi con maggiore frequenza ed intensità, togliendoci l’ansia da prima gara della stagione eliminando la pausa invernale e proseguendo in continuità.
Vogliamo ricordare che Coppa Italia ha valore promozionale e di avvicinamento alla F5J Fai, le regole restano le stesse che già conoscete, le modalità di svolgimento, la riaccensione, i cronometraggi, tutto resta uguale, come ormai facciamo da qualche anno e che ben funziona grazie alla collaborazione di tutti quanti.
Ripetiamo che per poter partecipare alla gara serve avere almeno una assicurazione valida, gli organizzatori giustamente la richiedono e mi sembra normale esserne dotati.
Unica novità il fatto che accetteremo iscrizioni anche di piloti non Italiani, ben vengano amici stranieri a confrontarsi con noi, in ogni caso non potranno disputare la finale.
Nel 2017 verranno organizzate due gare internazionali, la prima a Vercelli il 29/30 aprile 2017, valida Eurotour, valida Intertour e valida Coppa Italia; la seconda a Pordenone il 10/11 giugno 2017, valida Eurotour, Intertour, Coppa Italia e CAMPIONATO ITALIANO 2017 in prova unica.

La Coppa Italia 2017 avrà sette gare utili ai fini del punteggio, ma solo tre saranno conteggiate per accedere alla Finale, in modo da non costringere i concorrenti a troppe trasferte ed a consentire anche a chi avesse degli impedimenti personali di poter competere equamente.
La finale si svolgerà nello stresso identico modo in cui si è svolta quest’anno, due flyoff A e B.
La Coppa Italia 2017 si disputerà seguendo indicativamente questo calendario:

1) Prova, Ferrara: Aviosuperficie Icaro Village con l’aiuto del Club Ala Azzurra, il 6 novembre 2016
2) Prova a metà / fine marzo (19 o 26) probabilmente a Rimini (da confermare)
3) Prova a maggio, da definire data e luogo
4) Prova a giugno, da definire data e luogo  
5) Prova e finale a fine settembre, da definire data e luogo (Parma? Arezzo?)


Per definire le date precise del Calendario aspetteremo le date delle gare Eurotour in modo da favorire e di incentivare la partecipazione numerosa alle gare estere dove qualcosa si impara sempre e si rafforza il gruppo.
Speriamo che i gruppi di Prato, Arezzo possano continuare a dare il loro appoggio organizzando una prova e spero che magari qualcuno nuovo si aggiunga in modo da portare al Coppa Italia anche fuori dai campi conosciuti, ci piace conoscere nuovi appassionati e nuovi campi e condividere le esperienze.
La grande fortuna della F5J è che basta una striscia di terreno libera, non servono spazi enormi, una pista di un club normale o una da ultraleggeri vanno benissimo e questo mi fa ben sperare per il futuro.

Saluti a tutti e mi raccomando, bisogna volare di più ed atterrare meglio!!

Massimo Verardi & Marco Zubalic.

Torna ai contenuti